2 – L’altra faccia feat. Capofortuna da “Crush on you”

Episodio 2

- Eccola, è lì!
- Ed è ancora tutta intatta!
- Roy parlava di aver colpito un sasso, ma che sasso e sasso…
- Ascolta, come facciamo? Abbiamo pochissimo tempo.
- Io direi: usciamo fuori di qui – che si crepa di freddo, i guanti li hai no?
- Sì, certo.
- Bene, quindi, usciamo al tre, ci fiondiamo su di lei, io giro a destra e tu mi vieni dietro.
- Peserà da morire e ci congeleremo…
- Ci siamo allenati una vita intera Maik.
- Lo so… fortuna che Ouò non se ne è accorto.
- Pensa alle stelle lui. Forza: uno, due… Tre, andiamo!

Maik e Gilly uscirono dalla caverna e si fiondarono sulla Luna. Dietro la piccola collina vicino la quale era finita, brillava una lastra di acqua cristallina che rispecchiava la radura tutt’intorno, ma della Luna nessun riflesso: era stata triste per centenni e aveva perduto la sua energia, divenendo così irrispecchiabile. Gilly la afferrò e cominciò a girarla verso destra come aveva promesso, Maik lo seguì.

- Ci sei? Io non mi sento più le dita…
- A chi lo dici, Gilly! Ma tu senti di spostarla?
- Sto c-co-coo, c-coo-ngelando Maik… ma s-sì, qu-qualc-coosa si m-muove
- M-mmm, mm-mmmm!
- M-mmm, mmmm-mmm… Ec-cco, si è m-moos-sa!
- S-sì, ti t-ti seguo! Vai, V-vai!

Dopo moltissima fatica ruotarono la Luna di 180° e io da qui, che pure li osservavo ad occhio nudo, riuscii a notare subito la differenza.

Etiquette2 _Gagarin-set-ott2018

Artwork dell’album di Federico Sala
dal magazine Gagarin Orbite Culturali, Anno 9, n.4 – Settembre-Novembre 2018

gagarin-logo-footer