Granelli d’asfalto

Granelli d’asfalto argentato
piovono sul mese di settembre
mescolandosi alla sabbia
che in un fiato
smuove gesta ed elementi, solenne: 

Dune eroiche decadono a lato
del divenire onde città di intenti
è presto autunno sul filo spinato
delle rose già secche
di salsedine in decenni.

Non resta al mare
che spirare abbuiato
dalla consuetudine che l’uomo preserva:
al largo rive, dune ed un prato
di cemento per soli abbronzanti in serra.

Si spegne così
l’estate e quell’anno
ma il nuovo palazzo
costruito in riviera
soffoca di sudore tutto il suo affanno
tra la sabbia solenne
che rinnova la sua era.