Sempreverdi

Scheletri di marinai
seppellisci sotto gli scogli
spogli le dune di verdi
radure sui loro pendii
semini fiori autunnali
riponi estivi sai farsi
capanna di scoiattoli.

Ghiande e ghirlande
prepari per l’inverno
cuoci il muschio
e la cannella con il pennello
arrossisci le gote di un ritratto
scarlatto il tizzone
che ardi nel fuoco.

Natale alle porte
un isolato più avanti
accorte le primule
e le ortensie
annusi l’odore
che la stagione in fiore
conferma così le apparenze.